martedì 2 marzo 2010

Ebook Reader e il (non) mercato italiano...

Non tutti sanno che sta avanzando molto rapidamente l'ondata di libri elettronici e quindi la carta sembrerebbe avere i giorni contati. Il libro cartaceo ha sempre il suo fascino e per certi versi è insostituibile: è un vero e proprio oggetto di compagnia e ci aiuta a rilassarci, ma il formato elettronico permetterà alla conoscenza di restare immortale.
In Italia stiamo purtroppo assistendo a un vero e proprio "contromercato" dovuto principalmente alla disinformazione e all'ostruzionismo. Da noi vengono venduti pochi modelli di ebook a prezzi veramente proibitivi: un ebook reader con schermo da 5 pollici, tecnologia e-ink (in tutto simile all'inchiostro del libro cartaceo, senza riflessi luminosi, senza retro-illuminazione) viene venduto a non meno di 250 euro, quando lo stesso modello negli Stati Uniti viene venduto a 199 dollari. Il nostro povero mercato italiano non viene quindi nemmeno preso in considerazione dalle grandi marche (Amazon con il suo ebook reader chiamato Kindle v1 e v2, Barnes&Noble con il suo Nook) e noi restiamo in "balia" di case editrici che vendono sui loro siti prodotti che sono già vecchi. Io ho comprato un Cybook Opus alla "modica" cifra di 249 euro (era il più vantaggioso come rapporto qualità/prezzo) e sono abbastanza soddisfatto: fa il suo onesto lavoro, si vede benissimo, non ha retroilluminazione, usa l'inchiostro elettronico (e-Ink) ma secondo il mio parere costa troppo, tanto è che in USA lo si porta a casa con 199 dollari (se lo si trova in quanto il modello potrebbe essere obsoleto).
Probabilmente la tecnologia che supporta gli ebook reader non è ancora matura, e nemmeno il nuovo prodotto della Apple, il famosissimo iPad non va bene come lettore di libri elettronici. Provate voi a leggere un libro con la retroilluminazione: è veramente fastidioso!
Io spero tanto che questo nostro mercato si apra verso il mondo digitale dei libri, la tecnologia si evolva e non dovremo quindi dichiarare un flop questi ebook reader prima ancora di averli provati.
D'altra parte i software per gestire i cataloghi di libri elettronici (in formato PDF, oppure ePub o Lit, oltre che DOC,TXT o RTF)già ci sono, tipo Calibre (il migliore e utile anche per convertire i libri in vari formati e sincronizzare il catalogo dell'ebook reader) o Sigil.
Buona e-Lettura!

Nessun commento: