giovedì 13 gennaio 2011

Il (mio) piccolo mondo perfetto

Certe volte me la prendo con me stesso in quanto il mio spiccato senso civico mi porta a notare troppe cose che non vanno.
Vorrei farne una lista (in ordine sparso e sempre in aggiornamento) che potrebbero rendere il nostro piccolo mondo sociale quasi perfetto:
  • parcheggiare la propria auto in maniera corretta
  • pagare (tutti) le tasse in relazione alle proprie disponibilità
  • rispettare le file agli sportelli
  • inquinare e sprecare di meno
  • fare la raccolta differenziata 
  • utilizzare un approccio minimalista alle cose (grazie a Fgiamma!) e quindi non comprare sempre tutto quello che ci passa per la testa. 
  • svincolarsi dalla pubblicità
  • guardare la TV il meno possibile
  • far notare le cose alla gente (es. chi butta la carta in terra, chi fuma in luoghi non permessi,etc..)
  • fare almeno una buona azione al giorno
  • sorridere spesso
  • accarezzare la testa di un bambino
  • essere gentili e cordiali con tutti 
  • non dire parolacce 
  • guidare con calma 
  • dare la giusta importanza alle cose 
  • pagare (e far pagare) il biglietto sui mezzi pubblici 
  • scrivere una lista di buoni propositi per la giornata 
Aggiornamento:
  • avere sempre presente il BENE COMUNE nelle proprie decisioni (grazie Andrea!)
  • (in ufficio) andare in bagno e chiudere la porta (grazie a Antonio) 
  • guardare la tv con il massimo senso critico possibile (grazie Alessia!)
  • bere l'acqua di rubinetto e non acquistare quella in bottiglia  (grazie Alessia!)
  • andare sempre a votare  (grazie Alessia!)
Chi volesse ne può segnalare altre...

Vi aspetto!

BonFa

4 commenti:

fgiamma ha detto...

La tua lista è semplicemente perfetta... se tutti facessero, anche un solo giorno a settimana, tutto quello che c'è scritto, il nostro sarebbe davvero un mondo migliore...

Speriamo che a forza di piccoli passi fatti da un buon numero di persone, questo "senso civico" contagi un buon numero di persone :)

ILPASSAPAROLA ha detto...

Speriamo, cerco di fare proseliti a riano, tu a velletri e alla fine ci si unisce :-)

Alessia ha detto...

più che guardare la tv il meno possibile, direi: guardare la tv con il massimo senso critico possibile. Svincolarsi dalla pubblicità è un concetto complesso... Rischiando di essere impopolare aggiungerei: bere l'acqua di rubinetto e non acquistare quella in bottiglia e andare sempre a votare.

ILPASSAPAROLA ha detto...

grazie Alessia, ne tengo conto :-)