lunedì 9 maggio 2011

Esperienza apartitica 2.0

Da poco tempo sto dando supporto a una lista civica apartitica (non associata ad alcun partito politico) nel mio paese di domicilio.

Sono entrato "nel giro" quasi per gioco, su presentazione del padre di un mio carissimo amico e compagno di calcetto.

Dopo 39 anni ho deciso di schierarmi dalla parte di qualcuno per le elezioni comunali e la cosa la devo soprattutto alla nascita di mio figlio Riccardo che mi ha fatto prendere coscienza del ruolo che mi compete. Questa presa di posizione nella politica "attiva" è dispendiosa, ma sicuramente riesco a capire "come gira il fumo" (almeno ci provo) anche nelle piccole amministrazioni, il che non guasta mai.

Lo consiglio,come approccio, a tutti quelli che si fanno le domande sul perchè di tanti problemi che non arrivano alle "orecchie" del comune e quindi non trovano la risposta.

La mia personale visione della politica attiva fa si che il mio impegno sia sempre continuo, utilizzando i nuovi mass media, il web 2.0, la comunicazione integrata, l'approccio digitale, tutto quello che tanti vecchi politici non conoscono e che si ostinano a sottovalutare: il vecchio modo di far politica è morto! 

La miopia dei nostri governanti locali è così forte che pensano a costruire un secondo centro anziani, ma non pensano a spazi di aggregazione giovanile, luoghi di incontro e tutto quello che può supportare una sana crescita. Esiste solo il cemento e il tufo come unici "drivers" di costruzione: non si pensa a ecosostenibilità, ecocompatibilità, impatto zero, raccolta differenziata "seria"...e troppo altro manca.

Io sono convinto fautore della politica fatta dai giovani per i giovani: sono loro i veri detentori della terra in cui vivono, sono loro quelli a cui toccherà l'ingrato ma stimolante compito di migliorare questo mondo.

Una vecchia massima dice che la terra la ereditiamo dai nostri padri, io invece sono convinto che la prendiamo in prestito dai nostri figli e a loro la dovremo restituire nelle migliori condizioni possibili!

Nessun commento: