domenica 13 novembre 2011

RESET 2011!

Oggi è il primo giorno , dopo poco più di mille, che non abbiamo Silvio Berlusconi IV al governo.
Per tanti è una vittoria, per pochi una sconfitta, ma staremo a vedere come l'italia paese saprà risollevarsi nonostante tutto e tutti.
La politica ha fallito, l'economia ha fallito, l'italiano medio ha fallito, ci ritroviamo quindi con tanti problemi, un debito pubblico schiacciante, due generazioni da mantenere, il lavoro che non c'è, i bravi giovani che vanno all'estero a cercar fortuna. L'italia attuale è come la Romania e la Bulgaria pre adesione all'euro: un paese per vecchi...e basta!
L'ultimo grande vecchio della politica (Napolitano), forse mosso da un sussulto patriottico ha deciso di mettere la parola fine a questa nostra agonia: la politica tutta deve fare un passo indietro, lasciare spazio ai giovani che hanno voglia di fare, che non sono ricattabili e che abbiano al primo posto tra i loro ideali LA VOGLIA DI FAR BENE per il prossimo. La Lega,secondo il mio personale parere non tecnico-politico, ha esaurito il suo corso, come pure il PDL (dal quale adesso tutti si affrettano a fuggire e a disconoscerne ideali e persone...). La Sinistra  non ha la forza necessaria per fare le riforme necessarie.
Io chiedo un paio di cose:

  • che si cambi subito la legge elettorale attuale ripristinando la preferenza diretta , con premio di maggioranza, con sbarramento al 10%, con non ricandidabilità di chi ha fatto più di 2 mandati (anche non di seguito), con gli indagati FUORI!!
  • subito dopo si facciano da parte i grandi vecchi burosauri della politica e che si vada alle elezioni entro e non oltre marzo-aprile 2012
Forse sarà sempre dura ripartire dopo un default come il nostro, ma Monti serve proprio a questo: gestire un fallimento pilotato e (si spera) non troppo doloroso per un RESET che dovevamo fare nel 2008!

Altre nazioni europee sono passate per un cambio di governo prima di iniziare a fare le cose sul serio: Irlanda, Spagna, Grecia....e adesso Italia. Il "sacrificio" di Silvio ha salvato la Francia e forse il resto della zona Euro.

Buona fortuna a tutti noi