venerdì 16 novembre 2012

Benedetta è tra noi!

L'arrivo in famiglia della secondogenita è stato veramente l'ennesimo dono di Dio e non potevamo chiedere di meglio. Adesso ha appena una settimana e quando la prendo in braccio, me la guardo, la annuso, la sento gemere e piangere allora capisco veramente il senso della vita. Un piccolo dolce esserino che dipende in tutto e per tutto dai propri genitori.

I nostri figli sono il vero senso della vita e non mi stancherò mai di ripeterlo!

Sono veramente vicino col cuore alle tante coppie che per svariati motivi (malattie, infertilità, etc..) non possono avere figli (anche nonostante cure e dolorosi tentativi) e invece non stimo affatto quelle coppie che solo per un puro egoismo decidono di non avere figli: per non avere casino per casa ,per restare sempre bambini (loro!) e che si perdono veramente il meglio. Pensano a viaggiare, a godersi la vita (tutte scelte rispettabili, per carità) ma che potrebbero farlo meglio con una famiglia allargata e con tanta sana confusione intorno.

Una casa con bambini è bella ed è piena di vita, non il grigio piattume di una serata in 2 davanti alla TV o al PC guardando annoiati il solito film o dvd oppure lei a cucinare e lui a giocare con la playstation...non lo trovate avvilente per una coppia fatta di esseri umani?

Tutti quelli che sono in grado dovrebbero farli i figli, è l'unica vera occasione per mettersi alla prova davanti alla vita, per crescere e per imparare insieme a loro.

Chi non può averli li adotti finchè è in tempo: ci sono tante piccole vite che aspettano solo di essere circondate e abbracciate da grandi mani affettuose.

Genitori si nasce, non si diventa....anche se sembra il contrario.


Nessun commento: