mercoledì 7 agosto 2013

Impianto Digitale Terrestre fatto in casa (HowTo)

La serie degli impianti fatti in casa prosegue con quello relativo al digitale terrestre (DTT), realizzato dal sottoscritto nel lontano 2009, e che adesso è affiancato da quello satellitare.
L'esigenza era quella di dotare tutto il mio condominio familiare di un impianto che ci svincolasse dalle solite antennine dietro la tv per captare il flebile segnale via etere. Avendo a disposizione scatole e corrugati, un po' di pazienza e qualche schema di riferimento, ho iniziato a progettare quello che vedete sotto riportato.


Devo dire che la soddisfazione è stata tanta e finalmente ci siamo liberati di queste appendici televisive interne (le antenne direzionali) per un più comodo cavo TV che prende un segnale più stabile e più forte.
Si tratta sostanzialmente di installare 2 tipi di antenne diverse: una per la banda UHF (sulla quale trasmettono ancora) e una direzionale per la 4a e 5a banda. Direzionando bene le antenne (utilizzando questa lista di MUX - Multiplexer) si possono intercettare i MUX che si trovano sull'emettitore di Monte Mario e/o di Monte Cavo (per chi abita in zona Roma e provincia). Si tratta di ben 330 canali TV e di circa 40 canali RADIO.
La parte importante, dopo le antenne (rigorosamente FRACARRO), è quella del centralino multi-ingressi che fa da amplificatore di banda . Io ho optato per un FRACARRO MBJ3650 che costa un po' di più ma ti permette di miscelare i due segnali provenienti dalle 2 antenne e convogliarli in un solo cavo.
Vi prego di non acquistare i cavi TV nei centri commerciali, ma nei centri specializzati in impiantistica. C'è una grossa differenza, e si risparmia pure! Non parlo del cavo che va dalla scatola del muro al televisore, ma di quello che passa nei cavi corrugati e che fa parte dell'impianto.
Ricordo che tutte le uscite e gli ingressi non utilizzati su amplificatore e partitore vanno chiusi con resistenze terminali di carico, altrimenti la dispersione inibisce il passaggio del segnale dall'antenna al televisore.
Il derivatore, che va installato all'interno dell'appartamento, in apposita scatola, va posizionato lontano da fonti elettromagnetiche, in quanto anche se i cavi sono schermati, il derivatore stesso (che è di metallo) potrebbe disperdere un po' di segnale.

Al prossimo post....intanto PASSAPAROLA!

Nessun commento: